Forno Brisa: Premio Tre Rotelle per la pizza. A deciderlo la guida Pizzerie d’Italia 2020 del Gambero Rosso

Sana e digeribile, progettata con un nutrizionista, la pizza del Forno Brisa è l’unica Tre Rotelle in Emilia-Romagna

È buona, bella, sana e riceve il Premio Tre Rotelle: la pizza del Forno Brisa conferma la propria presenza nella guida Pizzerie d’Italia 2020 del Gambero Rosso. Già Premio Tre Pani della Guida Pane & Panettieri d’Italia 2021, è l’unica in Emilia-Romagna a ricevere il più importante riconoscimento per il mondo della pizzeria nella categoria pizza a taglio.

La creatività non convenzionale tipica del Forno Brisa anima il progetto pizza fin dalla fondazione e reinterpreta un simbolo della tradizione italiana trasformandolo in un prodotto goloso, ma anche bilanciato. A occuparsene Leonardo Gombi (24 anni), Rafi Rezuan (23 anni), Nahid Hossain (19 anni) e Charles Frieberg (34 anni), guidati dall’esperienza di Pasquale Polito e Davide Sarti che, due anni fa, decisero di intraprendere un percorso di consulenza con il nutrizionista Ferdinando Giannone per rendere la pizza un piacere quotidiano al quale non rinunciare. 

“La pizza per noi è un prodotto semplice e bilanciato, fatto di materie prime freschissime, di filiera, su una base di farine biologiche lievitata correttamente” – racconta Davide Sarti – “La scelta dei fornitori passa dal controllo qualità interno: la selezione avviene su parametri di conoscenza del lavoro in campo, di equilibrio nutrizionale, di relazione con il produttore e, naturalmente, di gusto”.

Accordare gastronomia, estetica e dietetica si può puntando, oltre alla centralità del gusto, alla digeribilità e salubrità del prodotto. È per questo che nella pizza del Forno Brisa è sempre possibile riconoscere sempre tre strati: una base di farine semintegrali, macinate a pietra, altamente digeribile, una crema di legumi o di verdure di stagione – tutte biologiche – provenienti da produttori locali e, a chiudere, un vegetale, un formaggio o un salume di filiera.

C’è spazio, inoltre, per le varianti vegetariane e vegane, che completano un menù legato anche ai piatti della tradizione bolognese come la Pizza Lasagna.

 Forno Brisa è aperto tutti i giorni: è possibile accedere al servizio di delivery su mymenu oppure dallo shop online fornobrisa.it.

Maggiori informazioni su Forno Brisa

Capitanato da Pasquale Polito e Davide Sarti, Brisa è molto più di un forno: è un progetto dedicato alla panificazione animato dal desiderio di restituire al pane la sua essenza di “prodotto alimentare”, in grado di far bene ai territori e alle persone.
Il Forno Brisa ha scelto Bologna come scenario in cui lavorare insieme a un team di ragazzi con un’età media di circa 29 anni, che panifica di giorno e non di notte e s’ispira al saper fare di agricoltori, mugnai, vignaioli e scienziati. I Brisa sono un miscuglio evolutivo, come il miscuglio di grani coltivato nei campi di proprietà a Nocciano, in Abruzzo. 
Sfornano quotidianamente pane di grandi formati, realizzato con lievito madre e farine di tipo 2 o integrali, macinate a pietra: ogni pagnotta racchiude una zolla di terra, buone pratiche agricole, molitorie e di lavorazione, oltre che relazioni umane sincere.
Nel 2020 Forno Brisa ha lanciato, sulla piattaforma di MamaCrowd, una campagna di equity crowdfunding da record in ambito food che ha raccolto 359 soci oltre a 1,2 milioni di euro di adesioni. 
È possibile acquistare i loro prodotti in store o sullo shop online: https://shop.fornobrisa.it.

Forno Brisa
- via Galliera 34D, Bologna
- via Castiglione 43, Bologna
- via San Felice 91, Bologna
- via Nicolò dall’Arca 16, Bologna
T. +39 051 248556